PERCHÉ È IMPORTANTE TENERE SOTTO CONTROLLO LA GLICEMIA?


I cibi ad alto indice glicemico sono cancerogeni e alimentano le cellule tumorali già esistenti.

Il glucosio è un nutrimento per tutte le cellule sane, tuttavia, come ogni cosa, quando è in eccesso crea danni.

Questa problematica si è molto aggravata negli ultimi anni a causa del cambiamento repentino di alimentazione che in sole due generazione è avvenuto negli esseri umani.

La raffinazione di farine e cereali, insieme alla commercializzazione su larga scala di zucchero, miele e dolcificanti vari, ha portato al consumo di cibi ad alto indice glicemico.

L’indice glicemico è una misura di quanto un determinato alimento influisce sulla glicemia.

I cibi ad alto indice glicemico innalzano molto e velocemente la glicemia. Questi cibi sono: tutti gli zuccheri (raffinati, grezzi, di canna), miele, dolcificanti, farine bianche, riso bianco, pasta, pane, pizza e simili.

I cibi ad alto indice glicemico entrano nel flusso sanguigno molto rapidamente ed è il modo più efficace per alimentare le cellule tumorali, essendo esattamente ciò di cui hanno bisogno per sopravvivere.

Così, ogni volta che una persona con il cancro o con cellule pre-cancerose mangia questi cibi in qualsiasi forma (zucchero da tavola bianco, dolci, biscotti, caramelle, alimenti trasformati con aggiunta di zucchero) è come se stesse gettando benzina sul fuoco!

Per questo motivo è importante accompagnare ogni pasto con una abbondante porzione di verdure crude e/o cotte che permettono di abbassare l’indice glicemico del pasto.

Cibi come le patate, invece, devono essere consumati in piccole quantità, così come la frutta molto dolce (banane o cachi) che ha un elevato contenuto di fruttosio.

Il consumo di pesce, carne bianca, uova biologiche e grassi non ha alcun impatto negativo sulla glicemia.


TI INTERESSANO QUESTI ARGOMENTI? VUOI SAPERE DI PIÚ SULLA SITUAZIONE DEL TUO ORGANISMO?

RICHIEDI TUO COUPON CON UNO SCONTO DEL 50%!

VALIDO PER IL TEST DEL METABOLISMO O PER UN COLLOQUIO IN CUI CONCORDARE UN PERCORSO DI TRATTAMENTI